Il nostro sito prevede l’utilizzo di cookies. Oltre ai cookies tecnici, per cui non è necessaria autorizzazione, utilizziamo cookies di terze parti per poter migliorare l'esperienza dell'utente, e offrire i contenuti che i nostri visitatori trovano più utili. Consulta la nostra privacy policy per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli e/o negare il consenso. Cliccando su “Accetta i cookies” o continuando la navigazione, accetterai l’installazione.

Coronavirus: dobbiamo temere i pipistrelli?

Postati 18-03-2020 in Healthcare

I pipistrelli sono ritenuti la causa più probabile del diffondersi del coronavirus (Covid-19), che ha causato il caos prima in Cina e poi nel resto del mondo. In questo post esaminiamo, tramite l’utilizzo di GIDEON, le malattie trasmesse dai pipistrelli.

Mentre assistiamo alla diffusione di una nuova forma di coronavirus, le autorità sanitarie stanno cercando di determinare quale animale ha ospitato per primo l’agente patogeno Covid-19. I pipistrelli sono, ancora una volta, tra i principali sospettati.

Il 16 novembre 2002, i pipistrelli Rhinolophus hanno avviato l’epidemia SARS - un coronavirus mortale che ha causato 916 morti in tutto il mondo. Questo è successo a Foshan City, Guangdong, a circa 1000 km da Wuhan, l’epicentro dell’ultima epidemia.

La vicinanza non è una coincidenza. Anche i patogeni Tylonycteris HKU4 e Pipistrellus HKU5, legati alla pandemia MERS-CoV, sono stati inizialmente identificati nei pipistrelli in Cina, nel 2006.

Visto l’alto numero di pipistrelli in Cina continentale e l’altro numero di coronavirus differenti, non sorprende che questo tipo di infezione abbia origine in questa zona. Le ultime ricerche suggeriscono che è molto probabile che nuovi coronavirus possano essere trasmessi agli esseri umani in modo simile, per questo motivo dovremmo dedicare più tempo all’analisi del CoV nei pipistrelli.

Global Infectious Diseases and Epidemiology Network (GIDEON) elenca diciotto malattie infettive note perchè trasmesse dai pipistrelli. Due di queste - SARS e MERS - sono forme di polmonite causate dal coronavirus - simili all’agente Covid-19. Pochi si rendono conto che i pipistrelli sono anche portatori di rabbia e infezioni correlate negli Stati Uniti, in Sud America, in Europa e persino in Australia, e trasmettono anche malattie da virus come Ebola e Marburg in Africa.

Alcune di queste malattie vengono trasmesse tramite il morso del pipistrello, mentre altre tramite l’ingestione di succhi di frutta contaminati dalle escrezioni di questi animali. In molti casi, l’uomo può essere infettato tramite l’inalazione di aria contaminata in aree chiuse. Una di queste malattie, l’istoplasmosi, è comunemente trasmessa durante l’esplorazione delle grotte di pipistrelli in America Latina.

Il contenuto di questo post è stato creato con l’uso di GIDEON (Global Infectious Disease and Epidemiology Network). GIDEON è la principale banca dati mondiale di malattie infettive, una risorsa aggiornata ed evidence-based per la diagnosi, il trattamento e l’insegnamento nel campo delle malattie tropicali e infettive, dell’epidemiologia e della microbiologia.

Maggiori informazioni su GIDEON

Share this: